Home
Chi siamo
Incontri
Attività
Segreti yoga

Andrea: i suoi pensieri...

 

Andrea Mele  ha conosciuto Sahaja Yoga nel 2003. Ecco alcuni dei suoi pensieri ispirati:

 

La Realizzazione del Sé  

Ogni persona è una scatola che fluttua nell’aria, ed anche dentro la scatola c’è dell’aria, ma dentro la scatola c’è buio e quindi l’aria non sa di essere l’aria, vede solo la scatola, e pensa di essere la scatola. Poi un bel giorno la scatola si apre e, soffiato via il coperchio dal vento, capisce che in verità lei è l’aria, capisce anche che non c’è più dentro e non c’è più fuori,… così capisce anche che la scatola non ha più senso e allora se ne libera.

                                                                               (inverno 2004)

Seconda Nascita  

Una volta un uomo nacque e una volta cresciuto cominciò a preoccuparsi della morte, e la sua vita finì; un’altra persona nacque e una volta cresciuta conobbe l’Infinito, così la sua reale vita cominciò e non ebbe mai più morte, ma anzi egli nacque una seconda volta.

                                                                                                         (20 Aprile 2004)  

Liberazione  

Un giorno una persona pensò di essere qualcuno, ma ad un certo momento questo “qualcuno” morì e così questa persona sprecò la sua libertà; un’altra persona invece non lo pensò, ma comprese di essere uno con il Grande Essere, e quando “qualcuno comunque morì” lei era già completamente libera.

                                        (Marzo 2004)  

Il Primo Passo della mia comprensione fuori dal Kali Yuga  

Tutte le persone sono in un mare enorme circondato dalla nebbia, dove non si vedono ne arrivi ne partenze, e nuotano per non annegare, cioè vivono per non morire!

…ma un giorno una persona si trova su una barca e allora non si preoccupa più di nuotare poiché lei è al sicuro, e dalla barca vede un isola in lontananza: la sua isola della Salvezza. Ora, se vuole, ci può andare.

                                            (estate 2003)